💚ECONOMIA CIRCOLARE, UNA SFIDA NECESSARIA PER FAR RIPARTIRE L’ITALIA

 

Il Rapporto sull’economia circolare in Italia presentato oggi mostra come il nostro Paese abbia grandi potenzialità da cui poter ripartire per superare la crisi provocata dal Coronavirus abbandonando un modello ormai superato.
Economia circolare infatti non significa solo rifiuti: essi rappresentano l’ultimo step di un profondo cambiamento economico di sistema. Dobbiamo produrre merci più sostenibili, creare nuovi posti di lavoro in settori che ci facciano riutilizzare i materiali prima che diventino rifiuti e in tutti quei servizi che rendono i beni più longevi e meno impattanti sull’ambiente, inclusa la loro condivisione.
Ricondizionare, riparare, riusare in forme creative, dar vita a un mercato dei ricambi, magari grazie all’artigianato digitale… È questa la sfida che ci aspetta e che abbiamo tutte le carte in regola per vincere e continuare a primeggiare in Europa.
Occorre innovare i processi e modelli produttivi per dare basi forti a un nuovo modo di gestire le risorse naturali. Ricordiamoci che non sono infinite e che le stiamo già sfruttando oltre il dovuto. L’economia circolare parte da questo assunto: per essere tale deve essere in grado di rigenerarsi senza sfruttare nuove risorse. Una sfida affascinante e necessaria.