🔴⭐IL SISTEMA CI ATTACCA:NOI NON CI ARRENDEREMO MAI

Per pura ambizione personale la Lega si assume la responsabilità di mettere fine a un’esperienza di governo che ha prodotto risultati importanti. Per pura ambizione personale e irresponsabilità. Questo è stato il Governo del NO? Grazie ai parlamentari e ministri del MoVimento abbiamo approvato il decreto dignità, lonspazzacorrotti, lo stop alla prescrizione, stop alle trivellazioni, il reddito di cittadinanza, quota 100, abbiamo stoppato i vitalizi, 500milioni di euro per gli enti locali, opere sbloccate grazie allo Sblocca cantieri, 11 miliardi per il dissesto idrogeologico, 53 milioni di euro per la bonifica della Valle del Sacco…queste solo alcune della cose già fatte. Il 9 settembre avremmo dovuto approvare il taglio di 345 parlamentari e poi a seguire una vera legge sul conflitto di interesse, impedendo che interessi di pochi inquinassero l’interesse del popolo Italiano. Con il M5S i vari i Siri, Arata,Savoini di certo non hanno assolutamente avuto posti di potere,anzi. Eravamo in procinto di approvare la legge salvamare, acqua pubblica, cantiere ambiente, la legge sullo stop al consumo di suolo per far spazio ad una vera e propria rivoluzione verde, partendo dall’ambiente di cittadinanza.

Abbiamo sempre avuto il vecchio sistema contro e ne siamo sempre stati consapevoli. Oggi quel sistema si è ricompattato, probabilmente perchè ha trovato sponda nella Lega che ha tradito il contratto, ma cosa ancor più grave ha tradito i cittadini italiani. Pensate solo alle conseguenze in Europa: l’Italia probabilmente perderà l’importante Commissario europeo alla concorrenza che avrebbe sostenuto il sistema Italia e le nostre imprese in Europa.

L’irresponsabile scelta di portare il Governo in crisi ad agosto chiedendo elezioni in piena sessione di bilancio con la prospettiva certa e disastrosa di andare in esercizio provvisorio, di far scattare l’aumento dell’Iva, di subire l’attacco dei mercati finanziari e di non poter dire una sola parola in Europa, non è certo volontà del M5S, che non ha mai perso tempo in chiacchiere ma che continua a lavorare quotidianamente a testa bassa con il solo ed unico obiettivo: rendere il nostro Paese normale.

L’obiettivo del M5S è quello di sempre: una rivoluzione culturale al fianco di tutti i cittadini di questo Paese, senza paura di perdere poltrone. Il cambiamento è lento, ma è un flusso inarrestabile e saremo sempre dalla parte giusta della storia camminando tutti insieme. Si governa per cambiare il Paese mettendolo al centro di ogni scelta. non per far accrescere il proprio consenso e poi “capitalizzarlo” pensando solo ed esclusivamente al proprio ego.