Il 16 Luglio 2020 è stato depositato un progetto sottoposto a Valutazione di Impatto Ambientale di competenza statale per il Parco eolico di Tuscania. Nella relazione tecnica del progetto è prevista l’installazione di 16 aerogeneratori ognuno di potenza nominale pari a 5.625 MW per una potenza complessiva pari a 90 MW. Gli aerogeneratori sono alti al mozzo 165 m e hanno un diametro del rotore di 170 m.
Tuttavia, il Piano Territoriale Paesistico Regionale del Lazio (PTPR) riconosce all’area il vincolo di paesaggio agrario di valore e, nello stesso territorio, già un altro progetto che prevedeva un impianto fotovoltaico da 150 MW aveva ricevuto parere negativo dal MIBAC che lo aveva ritenuto non compatibile con il contesto di riferimento. L’opposizione sollevata dal Ministero è stata successivamente accolta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Ho quindi inviato un’interrogazione al Ministro dell’Ambiente e del Territorio Sergio Costa per chiedere una valutazione di incidenza per valutare se il progetto di installazione sia conforme a quanto previsto dalle direttive europee in merito, nonché dalle Linee Guida Nazionali per quanto riguarda le aree naturali protette.
Ringrazio tutti gli attivisti territoriali e i cittadini che mi hanno raccontato questa tematica e mi hanno dato l’opportunità di approfondirla.
Senza la base, non si raggiungono le altezze.