Il M5S per me è una grande famiglia: è amicizia, è amore, è unione di intenti, è speranza, é sogno, é passione, è cittadinanza attiva, é servizio, é bene comune, è forza, è resilienza, è ascolto, è futuro.

Il M5S per me è un grande progetto di rivoluzione gentile e culturale che quotidianamente si deve realizzare, goccia dopo goccia, passo dopo passo.

Ogni giorno mi chiedo se sto facendo bene il mio dovere, ogni giorno!! Ogni giorno mi chiedo se sto ricoprendo al meglio il ruolo che tantissimi cittadini mi hanno preziosamente affidato scegliendo il M5S in cabina elettorale.

Governare non è semplice, cambiare un sistema incancrenito da anni non é semplice. Eppure stiamo cercando di portare avanti progetti straordinari per cambiare il nostro Paese. L’emergenza sanitaria ci ha messo di fronte alle nostre fragilità e ci ha fatto vedere un Paese forte e resiliente pronto al cambiamento ed ora come ora non possiamo non prendere la crisi come opportunità per camminare velocemente.

Stiamo lavorando per portare al Paese l’acqua pubblica e una rete infrastrutturale forte, stiamo lavorando per portare al Paese una legge sul conflitto di interesse, stiamo lavorando per portare al Paese un sistema di economia circolare che sia il volano per una vera svolta green che non sia solo realizzata a parole, stiamo lavorando per bonificare la nostra aria, la nostra acqua, la nostra Terra dai veleni che ci hanno lasciato anni di ecomafie, malaffare, business messo prima della salute e dell’ambiente. Questi risultati non si realizzano con la bacchetta magica, magari stando seduti davanti ad un PC o davanti ad un microfono, non si realizzano con un battito di ali. Si realizzano con democrazia, con diplomazia, con resilienza, con fermezza, con silenzioso lavoro, con la testa bassa per lavorare, con la barra dritta di chi sa di avere al fianco cittadini per bene che rappresentano la parte più bella del Paese. Senza arrendersi. Senza fermarsi. Senza cambiare strada seppur questa è in una salita pesantissima.
Siamo qui per compiere il bene dei cittadini e del nostro Paese. Quotidianamente. In ogni atto. In ogni provvedimento. In ogni lunghissima riunione.

Di onorevole dobbiamo avere solo le nostre azioni. Non altro. Rimaniamo cittadini nelle Istituzioni al servizio di altri cittadini dei quali siamo il loro megafono e i loro occhi.

Ognuno deve attivarsi come può e come deve, mettendo del suo per la costruzione di questo meraviglioso cambiamento grazie al quale, forse, i nostri figli, i nostri nipoti, potranno essere orgogliosi del lavoro che oggi, che ora!, stiamo facendo tutti insieme!🎈

Con elmetto, sorriso e scarpe comode, come sempre!