Si è svolto oggi il question time in Commissione Ambiente alla Camera con l’interrogazione immediata a mia prima firma riguardo al trattamento degli scarichi idrici nel lago di Bolsena e fiume Marta.

Continua il nostro pressing insieme al Ministero dell’Ambiente sull’ammodernamento del depuratore e sul completamento della conduttura che raccoglie le acque reflue urbane dei comuni intorno al lago di Bolsena: la Regione, come ci ha spiegato oggi il Sottosegretario all’Ambiente Micillo, ha predisposto una variante al progetto per far fronte alle reali esigenze dell’area e chiesto autorizzazione provvisoria allo scarico, corredata da un piano di gestione, agli uffici della Provincia di Viterbo.

Il piano è orientato a risolvere la gestione dei fanghi prodotti nel depuratore, con modifiche impiantistiche che avranno una durata di circa 6 mesi e tempi di consegna al gestore entro 9-12 mesi comprensive di tarature e collaudi. Con questa fase si raggiungerà la necessaria capacità depurativa dell’impianto.

Tempi più brevi per il collettore circumlacuale: la rete fognaria sarebbe in continuità idraulica e in via di completamento. E’ previsto un collaudo parziale nei prossimi mesi e nelle 23 stazioni di sollevamento delle acque sono stati installati i componenti necessari al loro funzionamento: auspichiamo che queste tempistiche verranno rispettate dalla Regione, ricordando che siamo comunque ancora lontani dalla consegna di tutta la rete al Gestore del servizio.

 

P.S. un grazie ai tanti cittadini che hanno tenuta sempre alta l’attenzione su questo importantissimo tema.

Link all’interrogazione

Link alla replica del Sottosegretario Micillo