Non manca nell’elenco la nostra provincia,Frosinone.

Infatti in base all’ultimo rapporto del Dipartimento di epidemiologia della Regione, pubblicato nell’aprile 2016, i comuni sono Piedimonte S. Germano , dove c’è uno stabilimento Fiat, con 8.47 casi di mesioteloma maligno della pleura ogni centomila abitanti, e Castrocielo con 8.32.

I dati sono allarmanti. Infatti secondo il rapporto “I casi di MM nel Lazio individuati grazie all’attività del Registro regionale, a partire dal 1 gennaio 2001 fino al 31 dicembre 2015 sono 1122”, l a classe di età maggiormente colpita è quella “oltre i 65 tra gli uomini e oltre i 74 anni tra le donne. L’età media alla diagnosi è stata di 70 anni negli uomini e nelle donne. Il rapporto di genere (U/D) è di 2.4, La pleura è la sede più frequente in entrambi i generi (91%)”. Importante sottolineare che “Nel 68% degli uomini e nel 8% delle donne, l’esposizione ad amianto è stata considerata professionale. Il 10% delle donne hanno subito un’esposizione familiare sia casi coniugali che casi dovuti all’esposizione professionale del padre o di altri congiunti. Rimane sempre elevata la frequenza delle esposizioni ignote (41%) soprattutto tra le donne”.

🔴L’attenzione è massima. Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha formato presso il dicastero una commissione di lavoro per la riforma normativa che riguarda il settore dell’amianto. In Italia c’è un problema legato alla gestione dell’amianto che perdura negli anni. Non è un’emergenza: è una cronicità!

Faremo di tutto, fino alla fine, per bonificare tutte le aree interessate con responsabilità r contezza di non voler lasciare ai nostri figli questa orrenda eredità.

Qui tutte le info 👇
https://www.minambiente.it/bonifiche/il-piano-nazionale-amianto-stato-di-attuazione-e-prospettive-future