Ilaria Fontana

Portavoce alla Camera dei deputati

Sottosegretaria di Stato al Ministero della Transizione Ecologica

ORO BLU2018-11-13T11:19:51+00:00
706, 2022

Visita alla Nave “Bino” , mezzo dotato di dispositivi di lotta all’inquinamento marino

Questa mattina insieme alla Consigliera Regionale Gaia Pernarella, Consigliera M5S Lazio, abbiamo visitato la Nave “Bino” , mezzo dotato di dispositivi di lotta all’inquinamento marino, appositamente dislocato nel porto di Gaeta nell’ambito della convenzione attivata su tutto il territorio nazionale dal Ministero della Transizione Ecologica. Un’area strategica e lo diventerà ancora di più grazie ad una maggiore sinergia tra tutte le Istituzioni con investimenti mirati.

1204, 2022

💙 L’importanza dell’acqua🔵

Le acque dei nostri laghi e fiumi, le cosiddette acque “dolci”, sono soltanto una piccola parte dell'acqua totale presente sul pianeta. Gran parte di esse sono acque sotterranee e costituiscono un patrimonio naturale importantissimo e altamente resiliente alle siccità e ai cambiamenti climatici spalmando i loro effetti su interi decenni. Anche questa fonte di acqua però è messa a dura prova dall’uomo, visto che i prelievi d'acqua dolce da laghi e fiumi aumenta dell'1% annuo già soltanto per far fronte alla crescita demografica mondiale. Se pensiamo poi all'agricoltura e alla filiera alimentare, è doveroso sottolineare come questa assorba il 70% dei prelievi di acqua dolce, ai quali dovremmo aggiungere un ulteriore 5% che è necessario per la trasformazione degli alimenti. Un altro [...]

1401, 2022

Direttiva SUP (plastica monouso): un passo avanti verso la tutela delle nostre coste e dei nostri mari dalla dispersione dei rifiuti in plastica

Oggi con l’entrata in vigore del decreto di attuazione della direttiva SUP (plastica monouso) è stato compiuto un passo avanti nella direzione della tutela delle nostre coste e dei nostri mari dalla dispersione dei rifiuti in plastica. Il divieto nonché le azioni finalizzate a ridurre diverse tipologie di prodotti monouso in plastica rappresentano una consapevole presa d’atto del considerevole impatto negativo di determinati prodotti “usa e getta” realizzati in plastica, sull’ambiente, sulla salute e sul turismo in Italia e in Europa. È importante aver puntato sullo strumento della responsabilità estesa dei produttori di alcune tipologie di rifiuti come gli attrezzi da pesca contenenti plastica che come riconosciuto dalla direttiva mettono a rischio gli ecosistemi marini , la biodiversità e la salute umana, [...]

1408, 2021

Castel Dell’Ovo: in riunione con i Direttori delle Aree Marine Protette campane

Questa mattina mi sono recata a Napoli, nella meravigliosa cornice di Castel Dell'Ovo dove ho convocato una riunione con i Direttori delle Aree Marine Protette campane. È stato importante ascoltare le tante proposte e preoccupazioni da parte di chi, in prima linea, si spende con amore e passione per la tutela del nostro patrimonio marino. Le competenze sono tantissime, dobbiamo coordinare le competenze e coniugare le scelte al fine di adottare soluzioni più eque, più giuste e più sostenibili. Siamo già al lavoro per soluzioni concrete a breve, medio e lungo periodo. Ci siamo💙

607, 2021

Ripresa la discussione sul disegno di legge Salvamare

Come Sottosegretaria del Ministero della Transizione ecologica esprimo soddisfazione per la ripresa, in Commissione Ambiente al Senato, della discussione sul disegno di legge #Salvamare già approvato in prima lettura alla Camera. Abbiamo voluto ridare priorità a questo provvedimento e siamo pronti a lavorare come sempre in sinergia con il Parlamento per accelerarne l’approvazione. Siamo pronti a migliorare e a sostenere una legge che tuteli l'ecosistema marino, promuova le basi per un'economia circolare ed effettivamente sostenibile, che sensibilizzi la collettività ad adottate comportamenti virtuosi volti alla prevenzione dell'abbandono dei rifiuti in mare, nei laghi, nei fiumi e nelle lagune a partire da una specifica disciplina per i rifiuti accidentalmente pescati,disponendone una corretta gestione. Ringrazio i senatori e le senatrici per il lavoro svolto [...]

2206, 2021

Liberare i fondali dalle “reti fantasma” abbandonate

Anche quest'anno, grazie al lavoro congiunto tra il Ministero della Transizione Ecologica e il Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, andrà avanti l'operazione per liberare i fondali dalle "reti fantasma"abbandonate. Oltre 7 tonnellate di reti rimosse - pari a circa 240mila bottiglie di plastica. Sono numeri importanti che ci stimolano a fare sempre più. Oltre alle quantità impressionanti di reti disperse in mare, dobbiamo tener presente inoltre che queste reti rappresentano, per le specie ittiche delle vere e proprie trappole di morte, e per l'intero ecosistema marino un vero nemico ambientale.

Torna in cima